lunedì 20 gennaio 2020

BONE CHURCH: annunciato il nuovo album

I Bone Church hanno annunciato la pubblicazione del loro nuovo album, Acid Communion.
Il secondo disco della band americana sarà pubblicato il 13 marzo su Ripple Music e, insieme a copertina e tracklist, è stato già diffuso anche il brano Witch in the Cellar. Buon ascolto!

venerdì 17 gennaio 2020

DESERTFEST BERLIN: annunciate cinque nuove band

L'edizione tedesca del Desertfest ha annunciato cinque nuovi nomi che animeranno l'edizione 2020 del festival. 
Sono stai infatti confermati:

RITUAL KING: pronto il nuovo album

I Ritual King hanno annunciato la pubblicazione del loro nuovo omonimo album in studio.
Il disco sarà disponibile dal 21 febbraio su Ripple Music e, oltre alla copertina e alla tracklist, la band ha diffuso anche il primo singolo Valleys su Distorted Magazine. Buon ascolto!

HUANASTONE: firmano con Argonauta Records

Gli Huanastone, band stoner rock svedese, hanno annunciato di aver firmato un accordo con Argonauta Records per la pubblicazione del loro prossimo LP.
Intitolato Third Stone from the Sun, l'album sarà disponibile durante la primavera e al momento possiamo già ascoltare il singolo Bad Blood.

mercoledì 15 gennaio 2020

ROADBURN: nuove conferme e annunciato il pre-festival

Mentre annuncia il quasi sold-out (sono rimasti solo pochi biglietti per la giornata di domenica), l'organizzazione del Roadburn Festival ha annunciato nuovi ospiti dell'edizione 2020:

HEXVESSEL: pronto il nuovo disco

Gli Hexvessel hanno annunciato la pubblicazione del loro sesto album in studio, successore di All Tree (Century Media, 2019).
La band finnica è tornata per l'occasione con l'etichetta che li ha lanciati agli esordi, Svart Records, sotto cui avevano pubblicato il debutto Dawnbearer (2011) e No Holier Temple (2012).
Il nuovo disco si intitola Kindred e sarà disponibile dal 17 aprile. Il primo singolo sarà invece rivelato il 24 gennaio. Per l'occasione, Svart Records ha annunciato la ristampa dei primi due LP della band per questo autunno.
Copertina (opera di Thomas Hooper e Richey Beckett) qui sotto.

VAISSEAU: pronto il debutto del duo synth doom

Duo sintetizzatore/batteria, i Vaisseau hanno annunciato la pubblicazione del loro debutto Horrors Waiting in Line su Totem Cat Records.
Il disco sarà disponibile dal 13 marzo ed è già possibile ascoltare il brano Force Macabre: From Deep Space, Down to the Styx, diffuso insieme alla copertina e alla tracklist dell'LP.

lunedì 13 gennaio 2020

SIGHTLESS PIT: nuovo progetto con Lingua Ignota e membri di The Body/Full of Hell

Sightless Pit è il nome di un nuovo trio nato dall'unione delle forze di Kristin Hayter (Lingua Ignota), Lee Buford (The Body) e Dylan Walker (Full of Hell).
I tre hanno già completato i lavori per il primo disco, intitolato Grave of a Dog, che sarà pubblicato il 21 febbraio da Thrill Jockey Records.
Oltre alla copertina e alla tracklist, è stata anche diffusa una prima anteprima del disco, l'opener Kingscorpse. Tutto qui sotto, come sempre.

LOWRIDER: pubblicano un nuovo album

I Lowrider, tra i pionieri dello stoner rock europeo con il loro disco d'esordio Ode to Io (2000) hanno annunciato la pubblicazione del loro secondo LP.
Il nuovo album della band si intitola Refractions e, dopo essere stato pubblicato per gli abbonati della serie PostWax, sarà disponibile a tutti su Blues Funeral Recordings a partire dal 21 febbraio in formato digitale, CD e vinile.
In attesa di ascoltare un'anteprima, possiamo ammirare la copertina e la tracklist del disco (in basso).

venerdì 10 gennaio 2020

THE HAUNTING GREEN: Natural Extinctions (Review)


ATMOSPHERIC DOOM METAL
La prima volta che ho sentito i The Haunting Green, al Frantic Fest di Francavilla, son rimasto quasi sotto shock. Mai ascoltati prima, mai sentiti nominare prima, non avevo assolutamente idea della loro esistenza. Bene, e perché dunque sono rimasto in quelle condizioni? Perché sotto il sole di agosto che sfiorava i 40 gradi, e con qualche problema tecnico che poi si è rivelato abbastanza pesante, in due sono riusciti ad ipnotizzarmi per tutta la durata del live. E non solo: ho sentito, finalmente, qualcosa di veramente fresco uscire dalla penisola italiana. Dunque, dopo aver comprato loro il cd ed essermi complimentato per il concerto svolto, mi ritrovo quattro (!) mesi dopo a scrivere finalmente la recensione di Natural Extinctions.

UFOMAMMUT: Vita lascia la band, inizia un periodo di pausa

Avevamo da poco celebrato i loro vent'anni di carriera quando, come un fulmine a ciel sereno, gli Ufomammut hanno annunciato che il batterista Vita ha lasciato la band che ha, di fatto, contribuito a creare, facendo parte del nucleo originale sin dall'esordio Godlike Snake (1999).
Il resto della band ha conseguentemente annunciato l'inizio di un periodo di pausa, da cui speriamo possa presto riemergere magari diversa, ma sempre in piena forma, continuando ad essere una delle realtà che hanno contribuito a mettere in luce la nostra validissima scena underground.
Di seguito, il comunicato della band e quello di Vita:

TORCHE: in Italia per tre date con i Russian Circles

Udite udite, i Torche saranno in Italia a marzo per ben tre date. Notizia ancora più succosa se si considera che sarà un tour condiviso con gli altrettanto mitici Russian Circles.
Questi gli appuntamenti previsti:

BIG|BRAVE: una data italiana

Dopo gli ottimi riscontri del loro ultimo A Gaze Among Them, i Big|Brave saranno presto impegnati in un lungo tour europeo che toccherà l'Italia per un'unica data.

mercoledì 8 gennaio 2020

LAMBS ‡: Malice (Review)

SLUDGE-BLACK-CORE
Italianissimi e incazzati neri. Questi sono i Lambs. 
Apparsi nel 2015 con l’EP Betrayed from Birth tornano nell’appena trascorso 2019 con questo primo full lenght, Malice, forte di un suono più ruvido e distruttivo che in passato, passati dalla Drown Within Records alle braccia dell’Argonauta Records. 
Provenienti dalle luride cantine di Cesena, i Lambs assaltano i nostri, si spera, già ben allenati timpani con un suono che richiama il post-metal, lo inietta di elettronica malata, per poi sedarlo con ondeggiamenti dark e quasi psichedelici insperati, prima di distruggerlo definitivamente con massicce quantità di sludge, black Metal purulento e malato e Hardcore dritto e senza compromessi.

HYBORIAN: annunciato il nuovo LP

Gli Hyborian hanno annunciato la pubblicazione del loro secondo LP, a tre anni dal loro debutto Vol.I.
Intitolato semplicemente Vol.II, il nuovo album della band statunitense segna anche il loro debutto per la nuova etichetta Season of Mist e sarà disponibile dal 20 marzo.
Già rivelate copertina, tracklist e primo singolo del disco, Planet Destructor (qui sotto).

A GOZERIAN NIGHT: la playlist

Vi abbiamo già parlato della Gozerian Night che si terrà a Torino sabato 25 gennaio allo Spazio 211.
Ora abbiamo anche la playlist della serata, curata da Paolo dei TONS, per farvi un'idea di cosa vi aspetta.

TICKET & INFO
Sabato 25 gennaio 2020 dalle 19:00
Spazio 211, Torino. Ingresso 7€ all night long!
http://www.spazio211.com/sat-25-jana-gozerian-night/
Original artwork by Steuso

ZU: Terminalia Amazonia live a Torino

Con TERMINALIA AMAZONIA si concretizza il primo atto della collaborazione tra il Museo Nazionale del Cinema di Torino e il festival torinese d’avanguardia Jazz is Dead.
Il progetto TERMINALIA AMAZONIA viene alla luce in seguito al lungo e lento viaggio di ricerca al confine tra Perù e Brasile e porta la testimonianza audio-video degli Zu in visita alla tribù Shipibo-Conibo. Il progetto non si fa politico né antropologico, ma resta artistico: così come la tradizione indigena coniuga la natura con l’uomo e il canto con gli spiriti, gli Zu conciliano la coscienza mediterranea figlia della mitologia classica con la spiritualità amazzonica figlia delle forze della natura e la strenua ricerca dei suoni e delle frequenze frutto dei loro strumenti analogici (EMS Synthi, OSCar, Roland System-100M, ARP 2600, Octave-Plateau Voyetra-8) con le antiche canzoni sciamaniche.

giovedì 2 gennaio 2020

DOOMMABBESTIA 2019 PLAYLIST

Mai come quest'anno abbiamo avuto in redazione playlist così diverse.
Solo tre dischi (!) sono riusciti ad ottenere almeno tre voti da parte dei sei redattori che hanno partecipato al consueto appuntamento finale, in ritardo rispetto al solito giusto a confermare un 2019 difficile, sotto il punto di vista musicale.
In cima i tre dischi vincitori, a seguire quelle dei singoli redattori. Pronti per il 2020?

martedì 31 dicembre 2019

BLACKWATER HOLYLIGHT: Veils of Winter (Review)

PSYCHEDELIC/DOOM/STONER
A poco più di un anno dall'esordio quasi in sordina sempre per i tipi di RidingEasy, ecco tornare le Blackwater Holylight dopo un intenso periodo di tour negli USA e in Europa. Un'esperienza che sembra aver incredibilmente giovato al songwriting della band visto come la bilancia tra il seppur convincente omonimo debutto e questo nuovo Veils of Winter penda decisamente a favore dell'ultimo.
Se si erano già note le ottime capacità delle due voci della band (Allison Faris e Laura Hopkins), le loro armoniose corde vocali risaltano ulteriormente nel contrasto con le chitarre distorte del duo Hopkins/Mayhew, ispiratissime nel nuovo lavoro a livello di riffing.

giovedì 26 dicembre 2019

LIQUIDO DI MORTE: |​|​|​| (Review)

PSYCH/POST/SPACE ROCK
Comparsa dal nulla cinque anni fa, la misteriosa ensemble che risponde al nome di Liquido di Morte continua periodicamente a sorprendere il nostro immaginario con dischi che, un po' per il mood un po' per il loro essere così synth-centrici, si inseriscono perfettamente nella recente ondata di band italiane dotate di una forte componente cinematografica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...